Start Up Light Up

Chi crea non vede altro che una luce. Quindi illuminateci: il futuro della smart lighting ha bisogno di nuove idee.

Talent Garden
Milano ●

15.11.19 - 31.03.20

00
giorni
:
00
ore
:
00
minuti
:
00
secondi
CANDIDATURE CHIUSE

UN PROGETTO

Powered by

WHITE

CHI SIAMO

AIDI Associazione Italiana di Illuminazione, fondata nel 1959 a Milano, svolge una costante azione di
informazione scientifica, tecnica e culturale per la diffusione della conoscenza delle tematiche legate
all’illuminazione, e ha come mission principale quella di divulgare e promuovere la “cultura della luce”.

Presente su tutto il territorio nazionale con diverse sezioni territoriali, l’Associazione coinvolge produttori, aziende di servizi, gestori, progettisti, mondo accademico, lighting designer, distributori e cultori della luce.

AIDI promuove lo sviluppo dell’intero settore dell’illuminazione e ne favorisce il dialogo e le interazioni con altri comparti e realtà per creare opportunità di crescita economica e culturale per gli associati.
Si pone oggi, a sessant’anni di attività, come l’interlocutore privilegiato tra il mondo produttivo, professionale, accademico e quello istituzionale con lo sviluppo di azioni che mirano a sensibilizzare pubblici diversi: dalle istituzioni ai media, dagli enti alle amministrazioni pubbliche, dalle associazioni dei consumatori e di categoria, al mondo delle professioni e della scuola.

icona-obiettivo

L'OBIETTIVO

Start up / Light up è un concorso volto a far emergere le idee più innovative nei seguenti ambiti tematici:

  • Illuminazione intelligente per la città del futuro
  • Illuminazione intelligente per la sostenibilità ambientale e l’impresa sociale
  • “Smart Home”e “Smart Building”

L’obiettivo è creare una piattaforma di incontro tra idee, talenti, mezzi e competenze e favorire il confronto e la crescita delle giovani imprese del settore.

Il concorso è rivolto ai progetti innovativi di start up (compresi singoli individui, team di lavoro, team informali e spinoff accademici) nei settori dell’illuminazione, della domotica e della smart city.

icona-contest

IL CONTEST

Start-up,ricercatori, docenti e studenti; chiunque può partecipare, ma solo i migliori progetti potranno vincere.

Un comitato scientifico selezionerà i finalisti valutando: innovazione, coerenza e fattibilità. L’ultima scelta, spetterà alla nostra giuria d’eccezione.

icona-obiettivo

LE CHALLENGE

01.

Illuminazione intelligente per la città del futuro

Le città intelligenti sono le città del futuro, interconnesse e completamente digitalizzate, dove
diventa centrale il benessere dei cittadini. Un modello di città in cui l’illuminazione pubblica
urbana svolge un ruolo molto importante. Infatti i LED, attraverso l’inserimento di sensori e
unità di controllo, possono essere regolati e personalizzati sulla base di esigenze diverse. Così,
ad esempio, si può aumentare o diminuire l’intensità della luce per adeguarla al traffico, al
numero di pedoni o a eventuali situazioni di emergenza, ecc.
All’interno di questa sezione tematica, il concorso chiede di sviluppare soluzioni innovative,
importanti per migliorare il processo di digitalizzazione e connessione della luce con altri
servizi fondamentali per il nuovo modello di città, dove diventa centrale il benessere sociale
dei cittadini.

02.

L’illuminazione intelligente
per la sostenibilità ambientale e l’impresa sociale

La salvaguardia dell’ambiente, la riduzione degli sprechi e più in generale la sostenibilità sono tematiche che negli ultimi decenni hanno visto crescere l’attenzione da parte della società civile verso un nuovo modello economico chiamato “green”, il cui obiettivo è tenere in considerazione la scarsità delle risorse con lo sviluppo sostenibile.
In questa sezione rientrano progetti e soluzioni “intelligenti” di illuminazione che possono essere sviluppati in merito all’ambiente e in particolare nell’ambito dell’efficienza e del risparmio energetico, dello sviluppo delle fonti rinnovabili, della prevenzione e del riciclo dei rifiuti, della mobilità sostenibile, dell’eco-innovazione, delle filiere agricole di qualità ecologica. In questa area tematica rientrano anche i progetti e le soluzioni innovative legate al settore del no profit.

03.

Smart home, smart building

Casa intelligente vuol dire dotare gli edifici e gli appartamenti di strumenti e tecnologie in grado di facilitare l’utilizzo degli stessi da parte delle persone. La casa, quindi, intesa sia come edificio, sia come abitazione diventa un ecosistema di dispositivi elettronici, progettati per monitorare e controllare l’impianto meccanico, di illuminazione e altri sistemi connessi tra di loro, con cui poter comunicare facilmente tramite app e che garantiscono una migliore qualità della vita, non solo domestica ma anche negli uffici, aziende, alberghi, strutture sanitarie e scuole.
All’interno di questa sezione rientrano progetti che sviluppano innovative soluzioni informatiche o di automazione, per favorire l’interconnessione tra i diversi dispositivi all’interno di immobili e singole unità abitative migliorandone la vivibilità.

icona-giuria

LA GIURIA

Le idee selezionate saranno valutate da una giuria composta da importanti nomi del mondo dell’impresa, del venture capital, degli incubatori, delle università, delle istituzioni, che decreterà i vincitori del concorso.

Presidente
AIDI

Head of Offering Engineering e-City Solutions
Enel x

Responsabile della progettazione
A2A

Presidente
Performance in Lighting

Area Manager
Cariboni

Responsabile Incubatore
Campania New Steel

Co-founder & Presidente
FabLab

Chief Digital Officer
Digital Magics

Giornalista
Il Sole 24 Ore

I PREMI

La cerimonia di premiazione di svolgerà a Napoli, all’interno di Città della Scienza, luogo simbolo di ricerca e innovazione, il 21 maggio 2020.

Verrà premiato un progetto per ognuna delle 3 Challenge.

Premio:
3.000€

Oltre ai premi in denaro
sarà possibile accedere a:

  • Possibilità di convertire il premio in denaro in un percorso di 4 mesi con l’incubatore Campania New Steel (certificato ai sensi del Decreto di Crescita 2.0 e promosso da Città della Scienza e dall’Università Federico II di Napoli che connette start up e spin off con opportunità di sviluppo tecnologico e di business su tutto il territorio nazionale)
  • Un viaggio di 3 giorni in Israele alla scoperta dell’ecosistema di start up tecnologiche
  • Incontri con rappresentanti di importanti aziende del settore e utility.

Per approfondimenti sulle tematiche del concorso visita

www.ilsole24ore/bc/aidi-concorso-startup-lightup/

MAIN SPONSOR

GOLD SPONSOR

SILVER SPONSOR

MAIN MEDIA PARTNER

ilsole24ore

MEDIA PARTNER

PATROCINI

02_Poli_milano
INVITO HON CAUS-1
UNINA
LOGO-CNAPPC
04_cni
10_cnpi
12_aifi
03_apil_logo
07_assil
Stampa
06_assodel_3
logo campania new steel
09_enea
GSE
13_italiastartup
15_utilitalia
08_confcommercio
11_ordine_ing_napoli
Torna su

Candida il tuo progetto

1 Inserisci i tuoi dati
2 Altre informazioni
3 Carica il tuo progetto
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA

Gian Paolo Roscio - AIDI - Presidente

Gian Paolo Roscio è presidente di AIDI dal giugno 2018.

Responsabile di “Servizi a Rete” di IREN Energia S.p.A., una carriera cominciata nel 1982 che lo ha visto ricoprire numerosi ruoli. Ha partecipato anche all’organizzazione delle Olimpiadi del 2006 e in progetti in campo internazionale.

È stato anche Amministratore Delegato della Società Sasternet e membro dei Consigli di Amministrazione di AEM Net e AEM Torino Distribuzione. Dal 2003 è membro del Consiglio Direttivo di AIDI e dal 2009 del Comitato Esecutivo della stessa Associazione.

Claudio Lodi Rizzini - Enel X - Head of Offering Engineering e-City Solutions

Claudio Lodi Rizzini, laureato in Ingegneria Elettrica presso il Politecnico di Milano, entra a far parte del Gruppo Enel nel 2007.  Da sempre esperto di impianti illuminotecnici, si configura oggi a livello nazionale come responsabile nel processo di progettazione e realizzazione di impianti di illuminazione pubblica, in qualità di Head of Offering Engineering e-City Solutions Italy. 

Un ruolo chiave, che quotidianamente conduce attraverso l’analisi, la ricerca e il coordinamento di risorse sul territorio atte a migliorare le città attraverso sistemi di smart lighting ed efficientamento energetico.

Enel X, società del Gruppo Enel, nasce per guidare la trasformazione nel settore dell’energia. 

Un’azienda globale, leader nel settore dei servizi che sperimenta e ricerca prodotti innovativi e soluzioni digitali inn tutti quei settori in cui l’energia mostra il suo maggiore potenziale. 

Francesco Marelli - A2A - Responsabile della progettazione

Architetto, Lighting Designer, attuale Responsabile della progettazione di A2A Illuminazione Pubblica S.r.l. Laureato al Politecnico di Milano nel 2003, si dedica fin da subito alla progettazione illuminotecnica, attraverso la collaborazione con uno tra i più importanti studi professionali italiani del settore. Esperto di gestione e sviluppo di progetti tecnici per illuminazione urbana, architettonica e di interni. Impegnato nella diffusione della cultura della luce attraverso attività di docenza e in qualità di relatore in convegni e tavoli tecnici.

A2A Illuminazione Pubblica è la società del Gruppo A2A che gestisce impianti di illuminazione pubblica, artistica, semaforica e di lampade votive. Si occupano direttamente della progettazione, della realizzazione e della manutenzione degli impianti di illuminazione pubblica dei territori nei quali operano. 

Giorgio Lodi - Presidente di Performance in Lighting

Laureato in MBA Management Internazionale alla Boston University nel 1995. Dal 1997 parte attiva nella conduzione dell’Azienda, della quale diventa Presidente nel 2012.
Oggi si occupa in particolare della strategia prodotti a livello internazionale del Gruppo Performance iN Lighting

Rocco Lena - Cariboni - Area Manager

Nato nel 1980, ottiene il diploma di “Perito Elettronico e Telecomunicazioni” nel 1999 e nel 2016 consegue un Master in Sales Management presso la SDA Bocconi School of Management di Milano. Dopo alcune esperienze professionali in ambito elettronico, dal 2003 entra in Fivep Spa, lavorando prima nell’ufficio qualità e successivamente nell’ufficio industrializzazione e gestione progetti con tecnologia LED. Nel 2011 assume il ruolo di Area Manager per l’Italia, tuttora ricoperto in Cariboni Group.

Cariboni group fonda il proprio credo in uno sviluppo sostenibile delle proprie attività industriali. Un prodotto di illuminazione ricopre un ruolo di primaria importanza nella società moderna e per questo deve essere il frutto di una responsabile attività di ricerca e sviluppo, attenta alle esigenze del cliente, dell’utente e dell’ambiente.

Massimo Varrone - Campania New Steel - Responsabile Incubatore

Vent’anni di esperienza nelle tematiche creazione, sviluppo e accelerazione di impresa. Dal 2010 al 2013 ha assunto il ruolo di Responsabile della Pianificazione strategica e monitoraggio presso Campania Innovazione Spa, dal 2014 al 2016 ha rivestito il ruolo di responsabile per programmi di assistenza tecnica a reti ed aggregati di imprese per Sviluppo Campania Spa ed è stato consulente in assistenza tecnica alla pubblica amministrazione. Attualmente Responsabile di Campania New Steel, incubatore certificato promosso da Fondazione Idis – Città della Scienza e dall’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Massimo Temporelli - The FabLab - Co-founder & Presidente

Si occupa da 20 anni di diffusione della cultura scientifica, tecnologica e dell’innovazione. Lo fa nelle aule universitarie, sul web, nei musei, nell’editoria, in radio, in televisione, nelle aziende e nei FabLab. Il suo interesse non è solo tecnico, le sue attività si focalizzano soprattutto sul rapporto uomo/tecnologia, con tutte le ripercussioni sociali e antropologiche che questo rapporto comporta e comporterà. Dal 2013 è direttore della collana scientifica Microscopi (Hoepli), nel 2016 ha vinto il “Federico Faggin Innovation Award”, dal 2017 è Ambasciatore dell’AIRC (Associazione Italiano Ricerca sul Cancro).

The Fablab è un centro di ricerca e sviluppo e un laboratorio di fabbricazione digitale condiviso ospitato all’interno di Talent Garden a Milano. Nel laboratorio si trovano designer, tecnici e straordinari tecnologie digitali (stampanti 3D, frese CNC, robot, lasercutter, Arduino) e macchine analogiche per la prototipazione e la produzione in piccola serie di oggetti/prodotti autocostruiti.

Edmondo Sparano - Digital Magics - Chief Digital Officer

Nato a Salerno nel 1973, si occupa di Internet e web dal 1996. Consulente e project manager su progetti dedicati a Growth Hacking, Business Development, Digital Strategy dal 1998, nel 2008 entra in Digital Magics con il ruolo di Creative Director. Direttore dell’incubatore di idee interno a Digital Magics dal 2010, dal dicembre 2015 riveste anche il ruolo di Chief Digital Officer.

Digital Magics è un business incubator: costruisce e sviluppa business digitali, affiancandosi ai fondatori delle startup e fornendo servizi di accelerazione. Supporta quindi a livello industriale le startup per creare progetti di successo.

Pierangelo Soldavini - Giornalista de Il Sole 24 Ore

Pierangelo Soldavini, giornalista, vicecaporedattore di Nòva-Il Sole 24 Ore, si occupa da una decina d’anni di innovazione e tecnologia, soprattutto per quanto riguarda la finanza e la formazione. Oltre a questo è innamorato della bicicletta: ha da poco pubblicato un libro sulla Bikeconomy con Gianluca Santilli (Egea Editore, 2019)